Home decor, Tradizioni

Uova rosse di Ischia, antica tradizione di Pasqua

Rosaria e Susy sono i miei angeli custodi sull’isola di Ischia. Coloro che, ogni volta che vado lì con la mia famiglia, mi accolgono con calore, affetto e amicizia, facendomi sentire a casa. Grazie a loro sono riuscita a procurarmi le preziose radici di robbia per realizzare le mie uova rosse per Pasqua.

Uova rosse di Ischia

Una tradizione scoperta grazie a Sara, artigiana di ceramiche che ha trovato ispirazione in quest’antica usanza per le sue creazioni, come vi ho scritto nel mio ultimo post.

Nella settimana prima di Pasqua, sull’isola di Ischia sono numerosi i fruttivendoli che vendono questi mazzetti di radici per tingere le uova. Uova che poi vengono portate in tavola e regalate nei giorni di festa. Ho chiesto alle mie amiche di procurarmi le radici e mi sono messa ai fornelli anch’io per questa tintura semplicissima. Tra le mani radici fresche provenienti dalla collina di Fiaiano e il profumo della terra, intenso e inebriante.

radici rosse di robbia

Come realizzarle

Servono radici di robbia (Rubia Tinctorium) e uova naturalmente.

Pestate le radici con un martello e mettetele in una pentola bassa con l’acqua e le uova. Lasciatele in ammollo per una notte. Il mattino dopo portate a ebollizione e spegnete, lasciando le uova nell’acqua ancora per un po’.

pentola con radici rosse di robbia

Se volete creare questa graziosa sagoma, mettete sul guscio una fogliolina di prezzemolo o un quadrifoglio e copritelo con una calza di nylon per non farla scappare via.

preparazione uova rosse di ischia

Come nasce la tradizione

E’ probabile che risalga alle origini greche di Ischia. Ancora oggi è diffusa a Patmos, isola greca del Dodecaneso. Ho fatto molte ricerche che portano a usanze molto antiche. L’uovo è sempre stato un simbolo molto forte durante il periodo della primavera perchè rappresentava la rinascita della vita, e quindi della natura. Poi con il cristianesimo questa simbologia si è spostata ai riti legati alla Pasqua, che cade più meno nello stesso periodo. Perchè rosso? Il rosso simboleggia la passione di Cristo, il suo sangue. Un elemento ancora forte nella tradizione greco-ortodossa, dove ancora oggi è consuetudine portare in tavola uova rosse decorate in modo artistico. Se volete saperne di più, ecco un link di approfondimento.

Io vi lascio con un altro scatto. Sono molto soddisfatta del risultato, dei gusci decorati ma anche di questa foto. E’ la prima volta che fotografo food, avevo fatto anche un po’ di ricerche a tema e direi che non è venuto niente male. Voi che ne dite?

uova-rosse-ischia-1

Buona Pasqua a tutti! 😉

Lascia un Commento